Edward Hopper a Milano

A Palazzo Reale a Milano è in corso la prima grande mostra italiana dedicata ad Edward Hopper (1882-1967), il pittore considerato caposcuola del realismo americano. Un appuntamento irrinunciabile per noi, che abbiamo inseguito le tracce di Hopper in tanti musei e lungo le strade d’America, nei luoghi-simbolo della sua arte: i ponti di New York, Cape Cod e il New England …
Nella cultura e nell’arte americana, che guarda ai grandi spazi, manca spesso l’interno. Hopper colma questa carenza con uno sguardo singolare rivolto alle solitudini degli interni. E’ attratto dagli spazi chiusi: stanze dalle pareti spoglie, scale che sembrano non portare in nessun luogo. E spesso una figura umana – la sua modella preferita era la moglie Josephine – guarda al di là, oltre porte e finestre che lasciano intravvedere improbabili distese d’acqua o d’erba.
Il realismo esasperato che gli ha dato la fama in molte opere sembra approdare al surrealismo. E forse proprio qui risiede una cifra stilistica così particolare e unica.
Hopper
Annunci